Sbagliando s’impara. La matematica della vita

Riassunto:

Quanto fa 8 pesci diviso 2 gatti? Fa due gatti soddisfatti. E quanto fa 1 barcone più 1 papà? Questa volta non fa 2 oggetti, ma 1 addio…

Commento:

Il significato dell’esistenza non è iscrivibile in una formula matematica. Uno più uno non fa sempre due. Per introdurre la/il bambina/o in questo percorso di consapevolezza, il libro invita lettrici/tori a inventare un “calcolo poetico” attraverso il gioco di parole e l’errore matematico. Il libro invita a giocare con l’imprevedibilità sbagliando di proposito e per gioco e stimola ad esplorare il territorio proibito dell’errore trasformandolo in terreno fertile per l’immaginazione e la creatività. Il libro affronta così temi e stati d’animo complessi e differenti. La magia della vita risiede proprio nel fatto che non sia inscrivibile in schemi prestabiliti e solo attraverso la fantasia e la creatività è possibile comprendere la complessità e apprezzare la bellezza della propria esistenza (dal sito dell’autrice). Il libro è un degno erede di Gianni Rodari che attorno all’errore ha creato un elogio della fantasia. Siamo di fronte alla matematica della vita, quella dove non sempre le cose vanno come vorremmo, ed è una lezione altrettanto importante quanto le tabelline o le divisioni. Illustrato a matite colorate, china, tempere e collage, il libro parla di emozioni, affetti e rapporti umani ed usa la matematica poetica e creativa per preparare bambini/e a fare i conti con i conti che non tornano e con l’impossibilità di controllare tutto.

A cura di: Centro MeTRa (Italy)

Autore/rice: Loricangi

Casa editrice: Artebambini

Città: Bazzano

Anno: 2015

Pagine: 40

ISBN: 9788898645268

Fascia d'età: 3 – 5

Lingua: IT

Lingua originale: IT

Parole chiave: Educazione, Identità, Sentimenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Parole chiave (OR)

  • Fascia d'età

  • Ordina risultati