Personaggi famosi

Percorso tematico a cura di Biblioteka Sarajeva (Bosnia Erzegovina)

 

La maggior parte dei genitori vorrebbe che i figli e le figlie diventassero persone sane e felici, in grado di rispettare gli altri. I bambini e le bambine che hanno modelli positivi da seguire hanno anche maggiori possibilità di sviluppare un corretto stile di vita. Un modello è una persona che compie azioni positive e costruttive e il cui comportamento può essere fonte di ispirazione per altri/e. Mentre gli individui possono avere definizioni diverse di cosa sia un modello positivo, ci sono alcuni modelli che la maggior parte delle persone considera validi.

Una letteratura che rappresenta personaggi maschili e femminili positivi – con caratteristiche sia tradizionali che alternative – può fornire a bambini e bambine modelli utili da imitare, proponendosi come un mezzo attraverso il quale essi/e possono immaginare il loro futuro come preferiscono. Per questo motivo, sia le bambine che i bambini dovrebbero leggere libri che promuovano ruoli di genere positivi attraverso la rappresentazione di personaggi famosi: è importante notare che le storie di donne famose, così come quelle di uomini celebri, dovrebbero essere lette non solo dalle bambine ma anche dai bambini, senza limiti di genere.

Le persone reali possono essere un ottimo modello per l’infanzia, perché dimostrano come l’impegno, la determinazione e la passione aiutino a realizzare se stessi/e. Pertanto, la presenza di modelli positivi nella letteratura per l’infanzia può contribuire a una migliore comprensione del mondo.

Bambini e bambine spesso vedono genitori o insegnanti come eroi, perché ai loro occhi queste figure sono dotate di una forte autorevolezza morale. Quando crescono e cominciano a mettere in discussione i loro genitori e il loro sistema di valori, i bambini e le bambine tendono a considerare eroi altri tipi di persone – spesso qualcuno che ha raggiunto il successo come star della musica (Goodnight stories) o dello sport (Pesi massimi). Quando diventano più grandi, ragazzi e ragazze spesso ammirano persone dotate di grande autonomia. In età adulta, infine, si torna solitamente ad apprezzare chi ha lavorato duramente per aiutarci a superare ostacoli e a raggiungere successi personali.

Tutti noi immaginiamo che i personaggi famosi, oltre al talento intellettivo o fisico, abbiano altre qualità importanti – come l’empatia, la gentilezza, la premura, la passione, la curiosità, la comprensione e il rispetto per le altre persone. Anche per questo, personaggi famosi del presente e del passato sono da sempre fonte di ispirazione.

Leggendo i libri di questo percorso tematico, i bambini e le bambine capiranno che impegnarsi con passione in qualcosa è più importante che essere perfetti/e, e che la curiosità e la capacità di porsi domande sono ottime qualità (Amelia che sapeva volare).

La presenza di modelli femminili nella letteratura per l’infanzia è cruciale, perché dimostrano l’impegno con cui questi contribuiscono incessantemente a far evolvere la società, sfidando gli stereotipi e i pregiudizi di genere (Marie Curie; Frida Kahlo; Ada Lovelace). I modelli femminili presenti in questo percorso tematico spesso promuovono immagini sane del rapporto con il proprio corpo, talenti diversi, intelligenza, una visione pratica della vita, l’importanza dell’attivismo sociale, dell’impegno e dell’istruzione (Cattive ragazze; Ruby tête haute; Malala/Iqbal). Sono gentili e sensibili, ma anche intelligenti e determinate, e forniscono alle bambine ottimi esempi per amare il proprio corpo, rispettare se stesse e avere una forte etica lavorativa. Allo stesso tempo, suggeriscono anche che a volte è importante non prendersi troppo sul serio.

La letteratura per l’infanzia deve mostrare a giovani lettori e lettrici che eroi maschili e femminili sono persone complesse, ma non perfette, e questo elemento aiuta ad evitare un’idealizzazione eccessiva. È importante che i bambini e le bambine si rendano conto che anche se hanno commesso errori e compiuto azioni di cui si pentono, possono cambiare il loro comportamento. Diventare eroi nella propria vita è infatti un processo lungo e complesso, e non dipende da un unico evento o da un unico talento. Infatti gli errori che si commettono sono importanti tanto quanto i successi che si ottengono se si è in grado di imparare dai propri sbagli.

In conclusione, i personaggi famosi non sono altro che esseri umani, ma una letteratura per l’infanzia che li presenta come modelli positivi può avere un forte impatto sulla crescita sana dei bambini e delle bambine.

 

Alcuni libri in evidenza sui personaggi famosi:

  • Appel, Federico, Pesi massimi: storie di sport, razzismi, sfide. Sinnos, Roma, 2017.
  • Brooks, Ben, Stories for boys who dare to be different. Quercus, London, 2018.
  • Cohen-Janca, Irène, Ruby tête haute. Les éditions des éléphants, Paris, 2017.
  • Dal Corso, Mara, Amelia che sapeva volare. Giralangolo, Torino, 2015.
  • Favilli, Elena, Francesca Cavallo, Goodnight stories for rebel girls. Particular books, London, 2017.
  • Grenci, Rossella, La leggenda di Tin Hinan, regina dei Tuareg. Mammeonline, Foggia, 2015.
  • Petricelli, Assia, Sergio Riccardi, Cattive ragazze: 15 storie di donne audaci e creative. Sinnos, Roma, 2017.
  • Robinson, Fiona, Ada’s ideas; the story of Ada Lovelace, the world’s first computer programmer. New York, Abram’s Books, 2016.
  • Roveda, Anselmo, Una partigiana di nome Tina. Coccole e caccole, Belvedere Marittimo, 2017.
  • Sánchez Vergara, María Isabel, Frida Kahlo. Alba, Barcelona, 2015.
  • Sánchez Vergara, María Isabel, Marie Curie. Alba, Barcelona, 2016.
  • Silei, Fabrizio, L’autobus di Orecchio acerbo, Roma, 2011.
  • Winter, Jeanette, Malala, a brave girl from Pakistan / Iqbal, a brave boy from Pakistan. Beach Lane Books, San Diego, 2014.