La bambina che mangiava i lupi

Riassunto:

C’è un bosco. E c’è una casetta su un albero. È la casetta di una bambina che si chiama Bambina e della sua amica gallina che si chiama Gallina e soffre di vertigini. Nel bosco ci sono i lupi. Ma davvero i lupi mangiano i bambini? E se fossero i bambini a mangiare i lupi? Bambina diventa così suo malgrado lo spauracchio ad uso di mamme lupo i cui piccoli non vogliono dormire.

Commento:

Questo divertente albo, illustrato da Desideria Guicciardini, rappresenta una rivisitazione in chiave ironica di Cappuccetto Rosso, rovesciando i ruoli della fiaba classica (chi mangia e chi viene mangiato). Ma è anche una storia più profonda di quanto non sembri: Bambina mangia lupi perché ha fame e non trova nient’altro da mangiare, e alla fine diventa lei stessa un lupo. Morale: non abbiate paura dei lupi, bambine e bambini, perché nel loro petto batte un cuore di bambina. (Pubblicato originariamente nel 1992)

A cura di: Centro MeTRa (Italy)

Autore/rice: Lamarque, Vivian

Illustratore/rice: Guicciardini, Desideria

Collana: Prime letture

Casa editrice: Emme edizioni

Città: San Dorligo della Valle

Anno: 2014

Pagine: 43

ISBN: 9788867143238

Fascia d'età: 6 - 10

Lingua: IT

Lingua originale: IT

Parole chiave: Animali, Empowerment, Identità, Personaggi femminili, Riscrittura


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Parole chiave (OR)

  • Fascia d'età

  • Ordina risultati